Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Normativa’ Category

enea.jpgL’Enea ha pubblicato la guida per usufruire delle agevolazioni fiscali sugli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, dove viene spiegato in maniera chiara quando disposto dalla legge finanziaria 2007.Quest’ultima dispone che nei confronti dei contribuenti (pertanto se non effettuate la dichiarazione dei redditi non avrete diritto ad alcun incentivo) sia prevista una detrazione Irpef del 55% da ripartirsi  in 3 annualità di pari importo per le spese affettuate fino al 31.12.2007 per interventi di riqualificazione energetica.
Hanno diritto all’intervento tutte le persone fisiche e giuridiche che nel corso del 2007 hanno realizzato opere di miglioramento dell’efficienza energetica su edifici o parte di essi di qualsiasi categoria catastale.
Gli interventi eseguiti esclusivamente su edifici esistenti ed ammessi alla detrazione sono: 
·         interventi sull’involucro edilizio, cioè sulle murature esterne e le finestre che delimitano la parte riscaldata dell’edifico dall’esterno o da vani non riscaldati; 
·         interventi di riqualificazione energetica complessiva dell’edificio; 
·         installazione di pannelli solari per produzione di acqua calda; 
·         interventi di sostituzione completa o parziale di impianti di riscaldamento con impianti dotati di caldaie a condensazione.
Le detrazioni fiscali che non sono cumulabili con le detrazioni del 36% sulle spese per i lavori di manutenzione straordinaria sugli edifici, né con altre agevolazioni fiscali nazionali. E’ possibile però la richiesta di titoli di efficienza energetica (certificati bianchi) e con altri specifici incentivi disposti da Enti Locali.
Cosa fare per poter usufruire della detrazione:
·         Richiedere ad un tecnico abilitato la certificazione energetica o l’attestato di qualificazione energetica conforme all’allegato A del Dl 19/2/2007. Entrambi devono essere redatti al termine dei lavori, e comunque non oltre il 29 febbraio 2008 da un tecnico abilitato; nel caso di attestato di qualificazione energetica, questi può essere anche il progettista dell’edificio o il direttore dei lavori. Per maggiori dettagli riguardo tali documenti si rimanda a pag. 16. 
·         Richiedere ad un tecnico abilitato l’asseverazione che attesti che l’intervento risponda ai requisiti tecnici richiesti. Questa può essere compresa in quella del direttore dei lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate. e può essere unica se, per uno stesso edificio o unità immobiliare, viene effettuato più di un intervento, che possa usufruire della detrazione fiscale. 
·         Effettuare i pagamenti, tramite bonifico postale o bancario, da cui risulti la causale del versamento, il Codice Fiscale del beneficiario della detrazione, la partita IVA o il Codice Fiscale del soggetto a cui il versamento è destinato. 
·         Compilare la scheda informativa relativa agli interventi realizzati conforme all’allegato E del Dl del 19/2/2007. 
·         Trasmettere all’ENEA, entro 60 giorni dalla fine dei lavori, e comunque non oltre il 29 febbraio 2008, i seguenti documenti, necessari per qualunque tipo di intervento:
– copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica;
– copia della scheda informativa (allegato E del Dl del 19/2/2007) per il monitoraggio dei risultati delle misure di incentivazione previste dalla finanziaria.
Questa documentazione può essere trasmessa utilizzando il sito www.acs.enea.it, che rilascerà ricevuta informatica, o tramite raccomandata con ricevuta semplice, a: ENEA, Dipartimento Ambiente, Cambiamenti Globali e Sviluppo Sostenibile, via Anguillarese, 301 – 00060 S. Maria di Galeria – RM, specificando come riferimento “Finanziaria 2007 riqualificazione energetica”.
·         Conservare ed eventualmente esibire, a richiesta della Amministrazione Finanziaria, tutta la documentazione, le fatture o le ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute; se gli interventi sono effettuati su parti comuni degli edifici, va conservata ed esibita anche copia della delibera assembleare e della tabella millesimale di ripartizione delle spese; se i lavori sono effettuati dal detentore dell’immobile, infine, va conservata la dichiarazione del consenso ai lavori da parte del possessore.
Infine preme segnalare che se gli interventi di riqualificazione energetica dell’edificio si accompagnano all’installazione di un impianto fotovoltaico, questo, in base al miglioramento dell’efficienza energetica ottenuto, ha diritto ad un aumento fino al 30% dell’incentivo previsto dal Conto Energia (D.M. 19/02/2007) che in termini pratici significa accrescere significativamente la reddittività annua dell’impianto. 

 

Annunci

Read Full Post »

blue_house.jpgDal 1 Gennaio 2007 sono operative le agevolazioni fiscali introdotte dalla legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007) per la riqualificazione energetica degli edifici. Ecco le principali novità:

Pannelli solari termici

Per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2007 per l’installazione di pannelli solari destinati alla produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acquacalda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università, spetta una detrazione dall’imposta lorda per una quota pari al 55% delle spese sostenute, fino ad una detrazione massima di 60.000 Euro da ripartire in tre quote annuali di pari importo.

Pannelli solari fotovoltaici

L’articolo n. 350 della Legge Finanziaria 2007 ha introdotto l’obbligo, per gli edifici di nuova costruzione, di installare pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica in grado di garantire una produzione non inferiore a 0,2 kW per ciascuna unità abitativa. Per gli impianti fotovoltaici è inoltre possibile richiedere al GSE S.p.A. (Gestore Servizi Elettrici) l’ammissione agli incentivi “in conto energia” previsti dai decreti ministeriali 28/07/05 e 06/02/06.

(Info: numero verde 800161616, http://www.grtn.it, fotovoltaico@gsel.it)

Infine, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha emanato un Bando per le Piccole e Medie Imprese, pubblicato nella G.U. n. 12 del 16 Gennaio 2007, che prevede la corresponsione di contributi in conto capitale per la realizzazione di impianti fotovoltaici, eolici e solari.

Isolamento dell’edificio

La Finanziaria 2007 prevede detrazione del 55% in 3 anni per interventi di riduzione dei consumi energetici per la climatizzazione invernale di almeno il 20% rispetto ai valori previsti dal D.Lgs. 192/05 per i nuovi edifici (importo fino a 100.000 €) e per interventi specifici su pareti e finestre (importo fino a 60.000).

Per favorire la costruzione di nuovi edifici di medie e grandi dimensioni (volumetria superiore a 10.000 m3) con un fabbisogno energetico minore del 50% rispetto a quanto dispone il D.Lgs. 192/05, la Finanziaria prevede un contributo pari al 55% degli extra costi sostenuti. Per questa voce è previsto un fondo di 15 milioni di Euro/anno che dal 2007 al 2009, dovrebbe consentire la realizzazione di 15-20 edifici esemplari dal punto di vista energetico e replicabili sul territorio nazionale.

Impianti di riscaldamento ed elettrodomestici

E’ prevista la detrazione del 55% per la sostituzione di vecchie caldaie con altre (caldaie a condensazione) ad alta efficienza energetica (fino a un ammontare di 30.000 €) e anche, per le imprese del settore del commercio, per interventi di efficienza energetica nell’illuminazione; in quest’ultimo caso la detrazione è del 36% dei costi sostenuti.

In Finanziaria è infine prevista anche la detrazione fiscale, in un’unica rata, del 20% dei costi a carico del contribuente per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni di classe energetica non inferiore ad A+, acquistati nel 2007 (detrazione non superiore a 200 € per ciascun apparecchio).

Info: Agenzia delle Entrate, http://www.agenziaentrate.gov.it, Tel. 848.800.444

Read Full Post »

Il certificato di efficienza energetica dell’edificio servirà nella procedura di rogito.

certificazione-energetica.jpg 

Dal 2 febbraio scorso l’obbligo di allegare l’attestato di qualficazione energetica, predisposto dall’impresa costruttrice ed asseverato dal direttore lavori, è previsto per:
gli edifici di nuova costruzione per i quali la richiesta del permesso di costruire o la denuncia di inizio attività sono state presentate dopo il 9 Ottobre 2005;
gli edifici già esistenti prima del 9 Ottobre 2005 e sottoposti a ristrutturazione integrale o a demolizione e ricostruzione (con richieste dopo il 9 Ottobre 2005), con una superficie utile (calpestabile) superiore a 1.000 mq.

A breve l’attestato di qualificazione sarà sostituito dal vero e proprio attestato di certificazione energetica. Ricordiamo che sarà obbligatorio corredare il contratto di compravendita o locazione dell’attestato di certificazione energetica per queste tipologie di costruzioni::
– dall’1 Luglio 2007: tutti gli edifici (nuovi e vecchi, interi) la cui superficie utile risulta essere superiore a 1.000 mq;
– dall’1 Luglio 2008: tutti gli edifici (nuovi e vecchi, interi) di qualsiasi superficie utile;
– dall’1 Luglio 2009: tutti gli edifici o singoli porzioni di edifici, di nuova o vecchia costruzione e di qualsiasi superficie utile.

Tutto ciò come indicato nel D.Lgs. 19 Agosto 2005, n. 192, modificato dal D.Lgs. 29 Dicembre 2006, n. 311.

 

Read Full Post »